Ottenere il rimborso della licenza di Windows con Asus

By | 28 febbraio 2015

Le discussioni relativamente all’opportunità o meno di “obbligare” gli acquirenti di un notebook ad acquistare anche una copia di Windows vanno avanti (giustamente) da diversi anni.

Oggi, anche dopo una sentenza della corte di cassazione i venditori sono ormai legalmente tenuti a rimborsare la licenza di windows preinstallato.

Alcune compagnie si sono inventate delle modalità quantomeno “fantasiose” per fornire il rimborso (tipo dover spedire il computer e attendere del tempo per la “pulizia” di windows).

La mia esperienza personale riguarda Asus, che devo riconoscere invece essere molto corretta ed efficiente nell’operazione.

Vediamo brevemente i passaggi, abbiamo risolto tutto con 4 email.

Prima email

Dopo aver formattato il notebook alla prima accensione, ho scritto ad [email protected] chiedendo informazioni circa il rimborso, dopo un paio d’ore (!) ricevevo risposta da parte di Asus che mi chiedeva il numero di serie del computer (che si trova nel retro del notebook).

Questa richiesta probabilmente serve ad Asus per verificare che la licenza non sia MAI stata accettata, ecco perchè è importante formattare immediatamente l’apparecchio ed evitare di accettare la licenza.

Seconda email

Dopo aver spedito il numero di serie del notebook, ricevevo risposta da Asus che mi chiedeva alcuni dati:

1) Intestatario del Conto Corrente (Se l’acquisto del prodotto è stato effettuato con Fattura gentilmente l’intestatario del Conto Corrente deve essere lo stesso del nominativo e/o ragione Sociale indicato in fattura)
2) Indirizzo fisico del cliente finale – recapito telefonico
3) IBAN
4) Swift / BIC CODE
5) Nome Banca
6) Indirizzo Banca
7) Città Banca
8) Cap Banca
9) N.ro di telefono della Banca stessa
10) SEPA (Bisogna indicare semplicemente se la Banca può effettuare e ricevere pagamenti in euro non in contanti sia all’interno dei confini nazionali che fra paesi diversi)
11)Documentazione fiscale di acquisto e certificato di garanzia compilato.

Terza email

Dopo alcuni giorni dall’invio dei dati, ricevevo una mail con allegati dei moduli precompilati (con i dati da me inviati) da stampare, firmare, scannerizzare e reinviare tramite mail.

Quarta email

Ricevevo, infine, da Asus la conferma dell’avvenuta ricezione dei moduli.

Dopo qualche giorno, trovavo il bonifico di 42€ sul mio conto corrente.

Thats’all!

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn